Varianti Del Poker

EliosPoker offre le più popolari varietà di poker. Controlla le regole complete del poker per imparare come ogni tipo di poker viene giocato.


In questo gioco, vengono distribuite 5 carte scoperte comuni (board) al centro del tavolo, visibili a tutti i giocatori e 2 carte coperte (hole cards) ad ogni giocatore.

  • Regole e svolgimento del Gioco

Quando il tavolo apre, per prima cosa viene assegnato il gettone del mazziere. Le carte vengono distribuite in senso orario a partite dal primo giocatore alla sinistra del mazziere, fino a che tutti i giocatori al tavolo hanno due carte coperte ciascuno. Prima della distribuzione delle carte, i due giocatori immediatamente alla sinistra del mazziere devono effettuare una puntata al buio ciascuno (blinds). Il primo deve puntare il "buio" (small blind), ovvero il minimo giocabile al tavolo, il secondo il "controbuio" (big blind), ovvero il doppio del buio. A distribuzione avvenuta delle due carte coperte ad ogni giocatore, il primo giro di puntate ha inizio con il primo giocatore alla sinistra delle due puntate al buio. Tale giocatore ha tre opzioni:

Passare (Fold), il che significa che rinuncia a giocare,
Vedere (Call), il che significa che effettua una puntata pari alla seconda puntata al buio,
Rilanciare (Raise), il che significa che aumenta la puntata.

Dopo di ciò, si avanti in senso orario finché ogni giocatore ha fatto la propria mossa.

Dopo che il primo giro di puntate è terminato, viene distribuito

  • Il Flop

Il flop è costituito dalle prime tre carte comuni distribuite al centro del tavolo e che valgono per tutti i giocatori. Ogni giocatore può infatti combinare le 3 carte nel mezzo con le due carte in suo possesso per realizzare un punto. Il secondo giro di scommesse ha questa volta inizio dal primo giocatore alla sinistra del gettone del mazziere. Tale giocatore ha due opzioni:

Cip (Check), il che significa che non scommette e lascia la mossa al giocatore successivo,
Puntare (Bet), il che significa che effettua una puntata. Se il giocatore sceglie questa opzione, le tre nominate sopra (Fold, Call, Raise) non sono possibili.

Dopo il secondo giro di puntate, viene distribuito

  • Il Turn

Una quarta carta comune viene aggiunta alle tre già al centro del tavolo. Ha così inizio il terzo giro di puntate, nella stessa maniera in cui è avvenuto il secondo. Al termine del terzo giro di puntate viene distribuito

  • Il River

La quinta carta comune viene distribuita sul tavolo. Segue il quarto e ultimo giro di scommesse, con le stesse regole dei due precedenti. Per tutti i giocatori che hanno puntato viene il momento de

  • Lo Showdown

I giocatori mostrano le due carte coperte in proprio possesso e la mano più alta vince.


Omaha Hi viene giocato con quattro carte coperte per ciascun giocatore e cinque carte comuni al centro del tavolo. Come Hold'em, è un gioco di strategia e probabilità matematiche. In Omaha si possono fare certamente meno calcoli che in Texas Hold'em, in quanto ci sono molte più carte in gioco. Il che significa anche che il ruolo della strategia psicologica è ancor più importante che in Texas Hold'em. Omaha Hi viene offerto come gioco a limite fisso o con limite il piatto.

  • Regole e svolgimento del gioco

Il modo in cui questo gioco procede è simile a quello del Texas Hold'em.

Prima vengono distribuite le quattro carte coperte (hole cards). Inizia quindi il primo giro di puntate, a partire dal primo giocatore alla sinistra del controbuio (big blind). Seguono il Flop, il secondo giro di puntate, il terzo giro di puntate, il River, l'ultimo giro di puntate e infine lo Showdown.

Ad Omaha Hi, la mano vincente si determina nel seguente modo:
ogni giocatore combina tre carte scoperte comuni con due delle proprie quattro carte coperte. Una fondamentale differenza è che mentre a Texas Hold'em le cinque carte scoperte possono, in teoria, essere la mano vincente, ad Omaha Hi si devono utilizzare "due carte coperte in proprio possesso e tre carte scoperte dal centro del tavolo".

Se si gioca con limite il piatto, bisogna tener presente che non ci sono restrizioni sul numero dei rilanci effettuabili (mentre nei giochi con limite fisso sono possibili solo tre rilanci)

 
Il poker generalmente viene giocato con la mano dal valore più alto che vince quando si mostrano le carte. Ci sono però alcune versioni nelle quali il piatto viene diviso quando i punti vengono rivelati. Il giocatore con la mano più alta (High) vince metà del piatto, il giocatore con la mano più bassa (Low) vince l'altra metà. Questo tipo di poker viene giocato nel Seven Card Stud Hi-Lo Poker e nell'Omaha Hi-Low Poker. Il valore delle mani è quello normale, con la Scala Reale punto massimo.

Per stabilire la mano più bassa vale un fondamentale principio: una mano è considerata bassa solo se ognuna delle cinque carte che rappresentano la mano del giocatore è inferiore al 9, nel qual caso l'asso vale uno (ma comunque conserva il suo valore alto per la mano alta). Una scala terminante con 8 o con carta di valore inferiore può essere la mano alta, semplicemente una scala, o la mano bassa, chiamata 8 alto (eight high). Questa è un'importante differenza, in quanto le scale non vengono accettate come mano bassa. Se nessuno dei giocatori ha cinque carte più basse del 9 al momento dello showdown, non c'è mano bassa e la mano alta vince l'intero piatto.

I giri di puntate in Omaha Hi/Lo sono gli stessi che in Omaha Hi, in Seven Card Stud Hi/Lo sono gli stessi che in Seven Card Stud Hi. L'unica differenza è nello showdown. Seven Card Stud Hi/Lo e Omaha Hi/Lo sono giocati con limite fisso, ma possono anche essere giocati con limite il piatto.

Alcuni suggerimenti:

  1. se non ci sono almeno tre 8 o inferiori fra le carte comuni in Omaha Hi/Lo, una mano bassa non è possibile a farsi;
  2. n Omaha Hi si possono usare le stesse carte coperte e per la mano bassa e per quella alta;
  3. se l'ammontare del piatto è dispari, la mano alta riceve sempre la fiche in più.

Di sotto riportiamo due esempi di come si calcola la mano bassa.

Un giocatore ha A-2-3-4-9: questa non è una mano bassa.
Un giocatore ha A-2-3-4-8, un altro ha 3-4-5-6-7. Il secondo giocatore vince, in quanto il suo 7 è inferiore all'8 del primo giocatore.

Questo poker è giocato con tre carte a faccia coperta e quattro carte a faccia scoperta per ogni giocatore.

  • Regole e svolgimento del gioco

Prima che le carte vengano distribuite, ogni giocatore deve piazzare l'ante. Dopodiché, ogni giocatore riceve due carte coperte e una scoperta. Le carte vengono distribuite in senso orario a partire dal primo giocatore alla sinistra del mazziere.

Dopo che le prime tre carte sono state distribuite, il primo giro di puntate ha inizio quando il giocatore con la carta scoperta più bassa effettua la puntata obbligatoria. Come dice il nome stesso, il giocatore ha l'obbligo di effettuare questa puntata. Le puntate poi continuano in senso orario, con tre opzioni per tutti i giocatori: passare, vedere o rilanciare. Il primo rilancio a Seven Card Stud è chiamato "completo" (complete), in quanto la puntata obbligatoria viene innalzata al limite minimo di quel particolare gioco con limite. Nei giochi con limite fisso ci sono solo tre rilanci (rilancio, controrilancio, rilancio massimo).

Dopo il primo giro di puntate, ogni giocatore riceve una seconda carta scoperta (la quarta carta). Questa carta è anche chiamata "Fourth Street". Da questo punto in avanti, fino all'ultimo giro di puntate, l'azione inizia dal giocatore con la carta scoperta più alta, le cui opzioni sono: fare cip o puntare. Quando questo giocatore ha fatto la propria mossa, gli altri giocatori hanno tre opzioni - passare, vedere o rilanciare. N.B. Se le carte scoperte di un giocatore sono una coppia, si applica il limite più alto.

Dopo il secondo giro di puntate, viene distribuita la "Fifth Street". Ogni giocatore riceve la terza carta scoperta (la quinta carta).

Il terzo giro di puntate avviene secondo le modalità del secondo, con la differenza che nei giochi a limite, il limite più alto di quel particolare gioco vige al tavolo. Dopo che tutti i giocatori hanno fatto la propria mossa, viene distribuita la quarta carta scoperta (la sesta carta).

Segue il quarto giro di puntate. Viene infine distribuita la settima carta, questa volta coperta (la terza carta coperta in totale). Ha inizio l'ultimo giro di puntate, a cui segue lo showdown: le carte dei giocatori ancora in gioco vengono mostrate e la mano migliore vince il piatto.

  • Come si Gioca

Il Badugi viene giocato utilizzando delle puntate obbligatorie chiamate blind; il giocatore alla sinistra del dealer mette nel piatto lo small blind, e quello alla sinistra dello small blind mette il big blind. Generalmente lo small blind è pari alla metà del big blind.

Nel Badugi, un dischetto comunemente chiamato ‘il bottone’ o ‘il bottone del dealer’ indica il mazziere per la mano corrente. Ai giocatori vengono distribuite un totale di quattro carte, tutte coperte. Durante il primo giro di puntate, il giocatore che siede alla sinistra del grande buio ha l'opzione di passare, vedere o rilanciare. Ogni giocatore al tavolo avrà la stessa possibilità e si andrà avanti sino a che il piccolo e successivamente il grande buio non avranno effettuato le rispettive scelte di gioco.

Dopo il primo giro di puntate si procede con il primo cambio di carte. Ogni giocatore seleziona le carte che desidera eventualmente scartare cliccando su di esse. È possibile scartare anche tutte le carte in proprio possesso. Per scartare una carta, avrai bisogno di cliccarvi su e successivamente premere ‘Scarta’. Un secondo clic sulla medesima carta annullerà la selezione precedente.  Le carte scartate vengono quindi sostituite dalle nuove carte distribuite. È possibile utilizzare il pulsante ‘servito’ nel caso in cui non si desideri cambiare alcuna carta.

Si passa adesso al secondo giro di puntate. Il primo giocatore ancora in gioco alla sinistra del bottone sarà il primo ad agire e potrà fare check, puntare o foldare, seguito in senso orario da tutti gli altri giocatori che non hanno ancora passato fino a concludere il giro. Dopo questo giro di puntate rimangono ancora due cambi di carte e un ulteriore giro di puntate.

Si arriva così allo showdown. Il piatto viene assegnato al giocatore con la mano migliore. 

Nei giochi draw come il Badugi potrebbe verificarsi una situazione in cui le carte rimanenti non siano sufficienti per coprire la sostituzione delle carte scartate da tutti i giocatori. In questo caso, le carte scartate vengono mescolate e il gioco continua con il nuovo mazzo appena costituito.

  • Strategie di base

L’obiettivo del gioco è realizzare un Badugi – una combinazione di quattro carte basse tutte di seme differente. Di conseguenza, la miglior mano iniziale possibile è 4-3-2-A (con ciascuna carta di seme differente).

Le mani nel Badugi sono classificate a partire dalla carta più alta; gli assi sono le carte più basse e le scale non valgono. Un giocatore con 9-8-4-3 di semi diversi perderebbe contro un avversario con in mano 8-7-3-2 di semi differenti. Così come 6-3-2-A perderebbe contro 5-4-3-2.

Se in un piatto si arriva allo showdown senza che nessun giocatore abbia realizzato un Badugi, a vincere il piatto è colui il quale abbia la miglior mano composta da tre o da due carte. Ad esempio, 6h-4d-3s-Ah, mano chiamata ‘three card four’ (4-3-A-x) – mano da tre carte con il quattro carta più alta -, perderebbe contro un qualsiasi Badugi, ma vincerebbe contro 7h-5d-4d-3s (‘three card seven’, 7-4-3-x), la quale a sua volta risulterebbe vincente contro Ad-As-2d-2c (‘two card deuce’, 2-A-X-X).

Nel Badugi la posizione è molto importante, poiché l’ultimo giocatore a parlare ha maggiori informazioni sulle possibili mani degli avversari, avendo avuto la possibilità di vedere quante carte hanno cambiato. Se un giocatore prima di te non ha cambiato alcuna carta, è probabile che abbia una mano molto forte.